Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 20 ore fa Immacolata Concezione

Date rapide

Oggi: 8 dicembre

Ieri: 7 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Vino d'Autore - Il Magazine del VinoVino d'Autore Costiera Amalfitana

Il Magazine del Vino

Vino d'Autore

Tu sei qui: ViniTrentodoc a Napoli per Wine&Thecity

Vini

Napoli, TrendoDoc, Wine & The City

Trentodoc a Napoli per Wine&Thecity

Sette riserve introvabili del metodo classico di montagna in una memorabile degustazione guidata dal miglior sommelier d’Italia

Scritto da (admin), giovedì 25 aprile 2019 04:20:49

Ultimo aggiornamento venerdì 26 aprile 2019 18:56:31

Giovedì 9 maggio Trentodoc porta a Napoli, in occasione di Wine&Thecty, sette riserve introvabili delle bollicine di montagna. A guidare la degustazione, nella sala dello storico Gran Caffè Gambrinus, sarà Maurizio Filippi, Miglior Sommelier d'Italia AIS 2016, con Tommaso Luongo Delegato Ais di Napoli. Nei calici sette etichette delle 53 case spumantistiche, che oggi producono con il marchio Trentodoc e che sottoscrivono il severo disciplinare di produzione: si tratta di riserve di raffinata eleganza, annate 2010, 2009, 2007, 2006 e 2004, per un tasting memorabile. Per la prima volta l'Istituto Trento Doc partecipa a Wine&Thecity e con un evento di alto profilo per raccontare tradizione, territorio, innovazione e qualità dell'unico metodo classico di montagna, primo in Italia ad aver ottenuto la DOC.

Lo spumante Trentodoc nasce da uve esclusivamente trentine e attentamente selezionate - prin­cipalmente Chardonnay, Pinot nero ma anche Pinot bianco e meunier - coltivate fino a 900 metri di altitudi­ne. È ottenuto con il metodo della rifermentazione in bottiglia e un prolungato contatto con i lieviti. Più di un marchio, di una denominazione, di un'etichetta, di un progetto: Trentodoc è un sentimento preserva­to da generazioni di viticoltori trentini che trasformano grappoli unici in bollicine di grande qualità rispettan­do il passato e volgendo lo sguardo all'innovazione. Trentodoc è l'espressione diretta della terra che lo produce: un metodo classico prodotto in Trentino, un territorio caratterizzato da grande varietà climatica e altitudini diverse.

La degustazione organizzata per Wine&Thecity presso il Gran Caffè Gambrinus di piazza Trieste e Trento, dal 1860 icona di eleganza e cultura della città di Napoli, è un'occasione unica per gli operatori del settore - enotecari, ristoratori e sommelier - che desiderano esplorare lo stile e le caratteristiche dell'unico metodo classico di montagna. La partecipazione è ad ingresso libero e solo su prenotazione. I posti sono limitati e riservati agli operatori del settore.

Pani dell'Antico Panificio Antonio Rescigno.

Info e prenotazioni Tel. 081 681505

I NUMERI DI TRENTODOC
800 ettari è la superficie totale di produzione dedicata alla Doc Trento
4 i vitigni Trentodoc: Chardonnay, Pinot nero, Pinot bianco, Pinot meunier
53 le case spumantistiche Trentodoc che fanno parte dell'Istituto Trento Doc
10 mila ettari è la superficie vitata trentina (8% utilizzata per uva base spumante)
9 milioni sono le bottiglie vendute nel 2017
100 milioni il fatturato complessivo Trentodoc
15 mesi è il periodo di maturazione minimo sui lieviti per un Brut
24 mesi è il periodo di maturazione minimo per un Millesimato
36 mesi è il periodo minimo di maturazione per una riserva

Tutti i produttori allungano di molto la permanenza sui lieviti rispetto al tempo previsto dal disciplinare, anche fino a dieci anni e più.

Galleria Fotografica

rank:

Vini

Vini

Da oggi “Un bellissimo novembre” è anche Etna rosso DOC, Al-Cantàra omaggia Ercole Patti

Dopo Martoglio, Pirandello, Micio Tempio e Giovanni Meli è Ercole Patti lo scrittore siciliano al quale Pucci Giuffrida, fondatore dell'azienda vinicola Al-Cantàra, dedica un vino dalla profonda, vivace ed estroversa anima vulcanica. E' un Etna Rosso DOC (annata 2016), prodotto da uve di nerello mascalese...

Vini

Capitale Europe del Vino 2019, nasce il brand "Nero Falanghina": binomio Cacao/Vino a zero

Cacao e vino, un binomio vincente che da sempre ispira le fantasie dei gourmet e che da oggi esalta anche il sapore della Falanghina, valorizzando una vera e propria eccellenza del territorio. Dalla collaborazione tra Amnesia di Anna Franco, imprenditrice del cioccolato artigianale, ed il Comune di Guardia...

Vini

Tenuta Riccardi Toscanelli presenta “CUORE PERDUTO” il suo vino rosso

"Elisa Toscanelli, la signora della vigna, perse il ciondolo a forma di cuore, regalatole dal suo amato. Non fu più ritrovato. Si narra che sia finito in un tino e che possa trovarsi in una bottiglia di vino. Per questa ragione nasce "Cuore Perduto". Il fascino di una storia riportata in un'antica pergamena,...

Vini

Domenica in ... Cantina Tagliafierro

L'appuntamento è lì in un contesto unico e speciale, dove le viti crescono fra rocce disposte a pergolati su fazzoletti di terra mista di sabbia, lapilli e argilla. Un luogo che ancora preserva viti a piedefranco e laddove è possibile ammirare piante secolari, dal grosso tronco nodoso, quasi delle sculture...

Vigne Irpine a Santa Paolina i grandi vini della provincia di Avellino