Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 12 giorni fa S. Eligio vescovo

Date rapide

Oggi: 1 dicembre

Ieri: 30 novembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Vino d'Autore - Il Magazine del VinoVino d'Autore Costiera Amalfitana

Il Magazine del Vino

Hotel Marina Riviera Amalfi - Luxury 4 Stars Holte in Amalfi - Swimming Pool - Bistrot - GourmetAmalfi Coast officialHotel Santa Caterina Amalfi

Vino d'Autore

Hotel Marina Riviera Amalfi - Luxury 4 Stars Holte in Amalfi - Swimming Pool - Bistrot - GourmetAmalfi Coast officialHotel Santa Caterina Amalfi

Tu sei qui: News e attualitàVino Nobile di Montepulciano: contenzioso vinto sull’Abruzzo

News e attualità

Vini, News, Attualità, Contenzioni, Abruzzo

Vino Nobile di Montepulciano: contenzioso vinto sull’Abruzzo

Il Consorzio ha stabilito un atto di transazione con l’azienda abruzzese Ettore Galasso che imbottigliava un vino denominato “Nobile delle Rocche” a base di Montepulciano d’Abruzzo. Sempre più evidente l’importante di maggiore chiarezza sulle etichette

Scritto da (Massimiliano D'Uva), martedì 2 novembre 2021 12:11:20

Ultimo aggiornamento martedì 2 novembre 2021 12:11:20

"Non immettere sul mercato ulteriori bottiglie recanti l'etichetta contestata, sostituire l'etichetta contestata nelle bottiglie non ancora immesse in commercio e distruggere le etichette in suo possesso; eliminare la dicitura dal proprio sito internet e dalla pubblicità in generale nonché a non utilizzare in futuro la stessa come marchio di fatto". Si è concluso con questo atto di transazione il contenzioso tra il Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano e l'azienda abruzzese Ettore Galasso s.a.r.l.. L'oggetto della contestazione, avviata nel 2019 da parte del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano, era un vino denominato "Nobile delle Rocche", Montepulciano d'Abruzzo. Prima del giudizio le due parti sono giunte a una conciliazione nettamente a favore della denominazione toscana.

 

E' l'ennesimo caso risolto a favore della prima Docg d'Italia, una nuova situazione che ribadisce l'importanza di lealtà in etichetta, ma soprattutto la confusione facilmente generata dalla nomenclatura, una come noto relativa all'appellazione di origine, l'altra a un vitigno. «Non a caso siamo stati il primo Consorzio a richiedere e ottenere dall'Unione Europea l'obbligo di immettere in etichetta la dicitura "Toscana" - commenta il Presidente del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano, Andrea Rossi - e questo nuovo caso dimostra come la collaborazione tra le due realtà dovrebbe essere più efficace, anche per tutelare il consumatore finale troppo spesso ingannato dall'omonimia».

 

"Toscana" in etichetta. Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea, dal luglio 2020 le modifiche ai disciplinari del Vino Nobile di Montepulciano Docg, del Rosso e del Vin Santo di Montepulciano Doc sono estese in tutto il mondo con l'inserimento della dicitura obbligatoria che nell'etichetta deve riportare l'indicazione geografica "Toscana". In Italia già era obbligatorio l'inserimento di Toscana con le modifiche approvate qualche mese prima dal Mipaaf. Tale risultato arriva dopo un lungo percorso intrapreso dal Consorzio con la Regione Toscana. «Oggi riteniamo ancora più evidente l'importanza di questa modifica che rafforza da un lato l'origine della nostra denominazione, ma soprattutto è pensata per il consumatore finale che potrà avere più chiarezza sul prodotto scelto», conclude Andrea Rossi.

Galleria Fotografica

rank:

News e attualità

News e attualità

Alberi, non parole: a Montepulciano nasce il bosco piantato dai viticoltori

Prende il nome del progetto che dal 2019 il Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano ha portato avanti con alcuni partner. "Alberi, non parole" quindi, da oggi, giovedì 18 novembre, è ufficialmente il nome del bosco che è nato negli spazi antistanti l'ingresso degli Ospedali Riuniti della Valdichiana...

News e attualità

Sangiovese e Nebbiolo: i vitigni star del vino italiano in Cina

Icon Italy, a dicembre, si pone come evento per sfondare nel mercato locale Alta acidità, tannino marcato, molto astringente in bocca. Così molti consumatori cinesi descrivono il vino italiano e queste sono anche alcune delle principali difficoltà che spiegano il perché dall'Italia arrivi in Cina solo...

News e attualità

Icon Italy: la Cina riapre le porte al mercato dei vini italiani

La Cina torna a spingere il vino italiano e riparte da uno degli eventi di maggior successo degli ultimi anni: "Icon Italy". Si svolgerà infatti a novembre il "roadshow" che porterà letteralmente a spasso per le principali città cinesi le grandi cantine italiane. Per la prima volta tuttavia, parteciperanno...

News e attualità

Vino Nobile di Montepulciano: al via la prima vendemmia delle “Pievi”

Un vigneto di Sangiovese o complementari autoctoni che abbia superato i 15 anni di età, che faccia parte della proprietà aziendale, con una resa per ettaro ancora più ristretta rispetto alla normalità. Il tutto da mettere in cantina per almeno tre anni. E' cominciata con questo presupposto la vendemmia...

Vigne Irpine a Santa Paolina i grandi vini della provincia di Avellino