Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 giorno fa S. Filippo Neri sacerdote

Date rapide

Oggi: 26 maggio

Ieri: 25 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Vino d'Autore - Il Magazine del VinoVino d'Autore Costiera Amalfitana

Il Magazine del Vino

Hotel Marina Riviera Amalfi - Luxury 4 Stars Holte in Amalfi - Swimming Pool - Bistrot - GourmetAmalfi Coast officialHotel Santa Caterina Amalfi

Vino d'Autore

Hotel Marina Riviera Amalfi - Luxury 4 Stars Holte in Amalfi - Swimming Pool - Bistrot - GourmetAmalfi Coast officialHotel Santa Caterina Amalfi

Tu sei qui: News e attualitàVino Nobile di Montepulciano: contenzioso vinto sull’Abruzzo

News e attualità

Vini, News, Attualità, Contenzioni, Abruzzo

Vino Nobile di Montepulciano: contenzioso vinto sull’Abruzzo

Il Consorzio ha stabilito un atto di transazione con l’azienda abruzzese Ettore Galasso che imbottigliava un vino denominato “Nobile delle Rocche” a base di Montepulciano d’Abruzzo. Sempre più evidente l’importante di maggiore chiarezza sulle etichette

Scritto da (Massimiliano D'Uva), martedì 2 novembre 2021 12:11:20

Ultimo aggiornamento martedì 2 novembre 2021 12:11:20

"Non immettere sul mercato ulteriori bottiglie recanti l'etichetta contestata, sostituire l'etichetta contestata nelle bottiglie non ancora immesse in commercio e distruggere le etichette in suo possesso; eliminare la dicitura dal proprio sito internet e dalla pubblicità in generale nonché a non utilizzare in futuro la stessa come marchio di fatto". Si è concluso con questo atto di transazione il contenzioso tra il Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano e l'azienda abruzzese Ettore Galasso s.a.r.l.. L'oggetto della contestazione, avviata nel 2019 da parte del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano, era un vino denominato "Nobile delle Rocche", Montepulciano d'Abruzzo. Prima del giudizio le due parti sono giunte a una conciliazione nettamente a favore della denominazione toscana.

 

E' l'ennesimo caso risolto a favore della prima Docg d'Italia, una nuova situazione che ribadisce l'importanza di lealtà in etichetta, ma soprattutto la confusione facilmente generata dalla nomenclatura, una come noto relativa all'appellazione di origine, l'altra a un vitigno. «Non a caso siamo stati il primo Consorzio a richiedere e ottenere dall'Unione Europea l'obbligo di immettere in etichetta la dicitura "Toscana" - commenta il Presidente del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano, Andrea Rossi - e questo nuovo caso dimostra come la collaborazione tra le due realtà dovrebbe essere più efficace, anche per tutelare il consumatore finale troppo spesso ingannato dall'omonimia».

 

"Toscana" in etichetta. Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea, dal luglio 2020 le modifiche ai disciplinari del Vino Nobile di Montepulciano Docg, del Rosso e del Vin Santo di Montepulciano Doc sono estese in tutto il mondo con l'inserimento della dicitura obbligatoria che nell'etichetta deve riportare l'indicazione geografica "Toscana". In Italia già era obbligatorio l'inserimento di Toscana con le modifiche approvate qualche mese prima dal Mipaaf. Tale risultato arriva dopo un lungo percorso intrapreso dal Consorzio con la Regione Toscana. «Oggi riteniamo ancora più evidente l'importanza di questa modifica che rafforza da un lato l'origine della nostra denominazione, ma soprattutto è pensata per il consumatore finale che potrà avere più chiarezza sul prodotto scelto», conclude Andrea Rossi.

Galleria Fotografica

rank: 10812101

News e attualità

News e attualità

Il Vino Nobile di Montepulciano è la prima Denominazione italiana a fregiarsi del marchio di sostenibilità Equalitas dopo un percorso lungo un triennio

E' ora ufficiale: il Vino Nobile di Montepulciano è la prima denominazione italiana ad aver ricevuto il marchio di certificazione di sostenibilità secondo lo standard Equalitas. La notizia è stata annunciata nella sede di Federdoc, tra i partner del percorso, in occasione della presentazione del traguardo...

News e attualità

Doc Orcia: Giulitta Zamperini è il nuovo presidente del Consorzio di Tutela

Sarà Giulitta Zamperini a guidare per i prossimi tre anni il Consorzio del Vino Orcia. La giovane imprenditrice vinicola, già vicepresidente nei due precedenti mandati, è stata infatti nominata presidente del Consorzio dal nuovo consiglio di amministrazione riunitosi nei giorni scorsi. Al suo fianco...

News e attualità

Grappa del Trentino: a Vinitaly nuovo stand per l’Istituto di Tutela

Vinitaly nuovo, look nuovo. Pad. 3 (Trentino) Stand D1, sono le nuove coordinate per trovare l'Istituto Tutela Grappa del Trentino e scoprire i gioielli della distillazione storica in uno spazio che ospiterà la totalità delle etichette dei soci che hanno fornito una grappa giovane e una invecchiata....

News e attualità

Generazione “Z”: il consumatore di domani è già arrivato in cantina

Arrivano in cantina grazie a internet; prediligono la visita con una degustazione, spendono entro i 60 euro a persona e sono molto interessati alle pratiche di sostenibilità. Sono i consumatori della generazione "Z", tra i 20 e i 25 anni in particolare, gli stessi sui quali il Consorzio del Vino Nobile...

Vigne Irpine a Santa Paolina i grandi vini della provincia di Avellino

Vino d'Autore - Il Magazine del Vino

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.