Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 9 giorni fa Natività di S. Giovanni

Date rapide

Oggi: 24 giugno

Ieri: 23 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Vino d'Autore - Il Magazine del VinoVino d'Autore Costiera Amalfitana

Il Magazine del Vino

Hotel Marina Riviera Amalfi - Luxury 4 Stars Holte in Amalfi - Swimming Pool - Bistrot - GourmetAmalfi Coast officialHotel Santa Caterina Amalfi

Vino d'Autore

Hotel Marina Riviera Amalfi - Luxury 4 Stars Holte in Amalfi - Swimming Pool - Bistrot - GourmetAmalfi Coast officialHotel Santa Caterina Amalfi

Tu sei qui: News e attualità"Ristorante a cielo aperto", sold out a Montefalco in provincia di Perugia

News e attualità

Montefalco, Perugia, Vini d'Autore, Sagrantino

"Ristorante a cielo aperto", sold out a Montefalco in provincia di Perugia

Riparte l'enoturismo con più di mille presenze nel centro storico del piccolo borgo umbro

Scritto da (Massimiliano D'Uva), mercoledì 3 giugno 2020 12:59:22

Ultimo aggiornamento mercoledì 3 giugno 2020 12:59:22

"RISTORANTE A CIELO APERTO", A MONTEFALCO (PG) UN SUCCESSO DA SOLD OUT PER L'INIZIATIVA CHE CELEBRA LA RIPARTENZA DELL'ENOTURISMO

CIRCA MILLE PRESENZE NEL CENTRO STORICO E RISTORANTI PIENI, ALL'INSEGNA DEL BUON VIVERE UMBRO

MONTEFALCO (PG) - Una ripartenza in grande stile per Montefalco ed in generale per il territorio del Sagrantino. Successo per "Montefalco, ristorante a cielo aperto", giornata in cui il borgo "ringhiera dell'Umbria", tra i più belli d'Italia, in occasione della Festa della Repubblica ha aperto le sue porte ai turisti per una giornata simbolicamente dedicata alla ripresa delle attività ricettive di un territorio ricco di storia, eccellenze, qualità declinate nell'agroalimentare, con particolare riferimento alla vitivinicoltura, in una delle regioni più sicure del Paese. Oltre 700 i partecipanti provenienti da tutta l'Umbria che hanno deciso di pranzare presso i quindici ristoranti aderenti all'iniziativa promossa dal Consorzio Tutela Vini Montefalco e da La Strada del Sagrantino, in collaborazione con il Comunedi Montefalco. Il suggestivo centro storico di Montefalco si è trasformato per l'occasione in un ristorante all'aperto per accogliere le centinaia di turisti che hanno deciso di trascorrere la giornata in piena sicurezza, degustando una delle enogastronomie più pregiate del mondo.

 

Il successo è stato confermato dal sold out di tutti i posti (circa 700) messi a diposizione dai ristoranti che hanno aderito all'evento: Al Solito Posto in collaborazione con Osteria dell'Arancio, Antica Alimentari, Castel Petroso, Coccorone, Federico II, Il Falisco, Il Postaccio, Il Verziere, L'Alchimista, La Foresteria Alzatura, Locanda del Teatro, Olevm, Oro Rosso, Re Tartù.

 

L'evento si è svolto in un clima di grande serenità e nel pieno rispetto di quelle che sono le norme oggi vigenti in termini di sicurezza e di distanziamento sociale. Le persone giunte a Montefalco hanno superato quota mille, se si considera che ai settecento coperti messi a disposizione dai ristoranti, tante altre persone hanno raggiunto Montefalco anche per una passeggiata pomeridiana, alla scoperta delle bellezze di un centro storico unico per fascino e bellezza. Soddisfatti gli organizzatori per l'esito dell'iniziativa che simbolicamente ha rappresentato la ripartenza dell'enoturismo e in generale dell'Umbria, tra le regioni più sicure d'Italia.

 

Per l'occasione è stato realizzato dal Consorzio Tutela Vini Montefalco un video con l'intento di valorizzare e promuovere lo stile di vita montefalchese e in generale dell'area del Sagrantino e l'enogastronomia di altissima qualità, simbolo di buon vivere e di identità da preservare. Un altro tassello di una campagna di promozione messa in campo già durante il lockdown e che continua ancora oggi, nella convinzione che l'unità di intenti e di forze può essere l'arma più idonea per rilanciare un territorio, tra i più belli d'Italia e tra i più rinomati nel mondoper qualità della cucina e pregio dei suoi vini. Le cantine del Consorzio Tutela Vini Montefalco e della Strada del Sagrantino sono dunque pronte ad accogliere i visitatori per vivere un'esperienza unica ed autentica alla scoperta dei vini della del Montefalco Sagrantino DOCG e Spoleto DOC.

Galleria Fotografica

rank:

News e attualità

News e attualità

Invecchiamento distillati: la grappa del Trentino fa scuola in Europa

Non è una novità per il Trentino, ma bene che ci sia un regolamento uniformato a livello europeo sulla questione. Il mondo della Grappa del Trentino accoglie così l'entrata in vigore, dallo scorso 25 maggio, del nuovo regolamento europeo che disciplina regole e controlli sull'invecchiamento dei distillati,...

News e attualità

Con Bike&Wine Press riparte l’enoturismo sostenibile tra Emilia e Toscana

L'enoturismo riparte nel segno del green e della sostenibilità: stop ai gas di scarico e alle file per i parcheggi, via libera alle e-bike per vivere l'esperienza del turismo del vino in totale armonia con la natura. Il trend wine&bike tourism, già evidenziato nel periodo pre-Covid e destinato a moltiplicarsi...

News e attualità

Vino in Costiera Amalfitana: viaggio fra le migliori espressioni enoiche italiane

Non perdete il quarto appuntamento del ciclo di masterclass di formazione Growth promosso dal Distretto Turistico Costa d'Amalfi e a cura di Gambero Rosso. Si parlerà di vino con Marco Sabellico, giornalista, curatore della guida di Gambero Rosso Vini d'Italia e volto della trasmissione #stappacongamberorosso....

News e attualità

Orcia DOC e Coronavirus: il blocco del turismo mette in ginocchio l'economia del vino

Nel cuore della Toscana, in provincia di Siena, l'area dove nasce la Doc Orcia è, in gran parte, iscritta nel patrimonio dell'umanità UNESCO. Questa denominazione è conosciuta come "il vino più bello del mondo" perché si estende su un territorio integro, un capolavoro di bellezza paesaggistica, mantenuto...

Vigne Irpine a Santa Paolina i grandi vini della provincia di Avellino