Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 11 ore fa S. Giacomo martire

Date rapide

Oggi: 22 aprile

Ieri: 21 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Vino d'Autore - Il Magazine del VinoVino d'Autore Costiera Amalfitana

Il Magazine del Vino

Vino d'Autore

Tu sei qui: CantineVilla Schinosa Vini di Puglia

Cantine

Villa Schinosa Vini di Puglia

Scritto da (admin), venerdì 12 aprile 2019 17:11:31

Ultimo aggiornamento venerdì 12 aprile 2019 17:18:22

La storia di questa Azienda è antica e recente al tempo stesso. Una storia di antiche radici riportate alla luce dalla tenacia, la determinazione e la costanza condite anche da un pizzico di follia di chi ha voluto accettare questa nuova sfida con l'obiettivo di fare coesistere tradizione ed innovazione e con la forza e la lungimiranza di credere nel proprio lavoro. L'Azienda Agricola Schinosa si estende su circa 200 ettari alle porte di Trani: è una struttura affascinante che il visitatore scorge in fondo ad un viale di querce. Da recenti cambiamenti è da poco nata una nuova realtà produttiva dell'antica cantina costruita nel 1884 ed in parte scavata nella Pietra di Trani. Sono stati rinnovati i vigneti, lo stabilimento vinicolo con attrezzature enologiche tecnologicamente avanzate con linee di trasformazione automatiche e la struttura gestionale.

Il proprietario, Don Ferdinando Capece Minutolo dei Duchi di San Valentino, con suo figlio Corrado, si occupa di ogni aspetto produttivo dell'Azienda Agricola, mentre la parte commerciale è affidata a sua moglie Maria.
Intorno al corpo aziendale con l'antica Masseria, straordinaria nel periodo della fioritura della buganvillea, dove risiedono i proprietari, oltre ai vigneti, si estendono moderni oliveti allevati a monocono che affiancano gli oliveti secolari per l'ottimizzazione di oli extravergini di qualità oltre a ciliegieti e mandorleti con certificazione biologica.

Ferdinando e Corrado Capece Minutolo, insieme controllano e scelgono tutte le fasi di produzione e di trasformazione del prodotto, selezionando e vinificando esclusivamente le proprie uve, seguite dal campo fino alla bottiglia, mentre per il percorso vinicolo, si avvalgono della consulenza enologica del dottor Cristoforo Pastore.
La vicinanza dei vigneti allo stabilimento vinicolo consente l'immediata lavorazione delle uve senza tempi di attesa che danneggerebbero l'integrità delle stesse.
Spesso la vendemmia avviene anche nelle ore serali affinché le uve non subiscano traumi da temperature troppo elevate che in questo modo vengono costantemente controllate.
La vinificazione avviene con presse sottovuoto per conservare meglio i profumi varietali delle uve.

I vigneti raccontano questa nuova ed appassionata storia legata alla produzione di vini di qualità.
Nei 60 ettari di vigneti a spalliera, ai vitigni autoctoni come il Moscato Reale di Trani, il Bombino Nero, il Bombino Bianco e l'Uva di Troia, si affiancano con sorprendente successo vitigni di forte identità: Fiano, Falanghina, Aglianico e Primitivo, senza trascurare varietà internazionali come il Cabernet Sauvignon, lo Chardonnay il Merlot ed il Syrah, dimostrando la forte vocazione vinicola del territorio.
Il Fiano, importante vitigno noto in Puglia fin dai tempi della Roma Imperiale, è sicuramente in grado di dare vini di complessità e struttura tale da consentire una evoluzione profonda e durevole, purché vinificato senza acrobazie enologiche, ma con attenzione alle peculiarità del vitigno e del territorio.
La Falanghina, questo sorprendente e straordinario vitigno che segna un nuovo primato di qualità tra i Vini Bianchi del Levante, ha trovato nell'Azienda Schinosa, terra e microclima di elezione per esprimere al meglio le proprie caratteristiche: entusiasmante esempio di bere moderno.
L'Aglianico è un vitigno di antichissima coltivazione nell'Italia Meridionale ed in Puglia era presente nelle vecchie vigne: Il prestigioso vitigno possiede un posto di rilievo nella viti-enologia pugliese di alta qualità.
L'Uva di Troia è tra i vitigni autoctoni a bacca rossa il più antico e caratteristico della Puglia Centro-Settentrionale: originaria dell'Asia Minore (Troia) è giunta in Puglia durante la colonizzazione ellenica. Tale varietà, applicata a tecniche enologiche di altissimo livello, è ormai in grado di confrontarsi con le migliori produzioni nazionali ed internazionali.

I vini Villa Schinosa sono sicuramente una delle più belle sorprese degli ultimi anni: il Moscato di Trani doc si è subito imposto nel panorama enologico nazionale grazie all'intuito di Ferdinando Capece Minutolo che ha fortemente creduto nell'autoctono per eccellenza di Trani, ridando corpo e vita alla sua storia preservandola dagli artigli di chi l'avrebbe dissipata al vento disperdendola.

Sito web Villa Schinosa: http://www.villaschinosa.it/

Pagina Facebook ufficiale: https://www.facebook.com/villaschinosa/

Instagram: https://www.instagram.com/explore/locations/1131782923644308/villa-schinosa/

Galleria Fotografica

rank:

Cantine

Cantine

Angoris Vini Friulani dal 1648

Parlare di Angoris significa parlare di un luogo che ha fatto la storia di questo meraviglioso territorio, entrare in uno spazio dove si può ammirare lo scorrere del tempo degli ultimi quattro secoli e incontrare la storia dell'enologia di questa regione. La famiglia Locatelli ha saputo capire il valore...

Cantine

Vini dell'Abbazia di Novacella, viticoltura dal 1142

La cantina dell'Abbazia di Novacella è annoverata tra le più antiche cantine attive del mondo. Già alla sua fondazione, Novacella fu generosamente dotata da Reginbert di Sabiona di masi e di poderi, tra cui anche i vigneti. Nel 1177 da papa Alessandro III fu attestato all'Abbazia il possesso dei vigneti...

Cantine

Abate Nero, dal 1973 Spumanti Metodo Classico Trentodoc

Nel nome il richiamo ad un mito Abate Nero, che nel nome evoca la figura dell'abate francese ritenuto il "papà" dello Champagne, nasce agli inizi degli anni '70 dall'impegno di alcuni amici (tra cui Eugenio de Castel Terlago e Luciano Lunelli che sono a tutt'oggi al timone dell'azienda), tutti legati...

Cantine

Stefano Accordini Vini: tradizione e buon vino nel cuore della Valpolicella

Cantina nel cuore della Valpolicella La storia della cantina Stefano Accordini inizia nei primi anni del Novecento, quando Gaetano Accordini, papà di Stefano, produceva vino da mezzadro. Negli anni '70, dopo l'abolizione dei contratti di mezzadria, Stefano acquistò il primo vigneto della famiglia Accordini...

Vigne Irpine a Santa Paolina i grandi vini della provincia di Avellino